Stampa questa pagina

La Madonna nella poesia

La Madonna nella poesia di Mariella Chiarini

Dopo una breve introduzione sulla molteplicità delle opere artistiche ispirate a Maria anche di autori estranei al cristianesimo, si fa una carrellata attraverso i secoli presentando i grandi poeti e leggendo componimenti e stralci di opere dedicate alla Vergine: Dante, Petrarca, Boccaccio,(per il Trecento) ed, a salire su nei secoli; Lorenzo il Magnifico, Torquato Tasso, Alessandro Manzoni, Giovanni Testori con un'opera molto originale "Interrogatrorio a Maria" un testo che è un misto di poesia moderna e lauda medievale. Originale ed inaspettata è pure la produzione legata al nome dei "poeti maledetti" (Villon, Verlaine) e perfino il "pagano" Goethe che nel Faust mette in bocca alla protagonista femminile una celebre e toccante preghiera a Maria. Stupisce ancora di più l'ispirazione di un poeta come Pasolini che esprime nei suoi versi il tormento scaturito dalla lacerazione tra la tensione celeste e la condizione umana. Le letture sono commentate da musiche del M° Anton Giulio Perugini e intervallate da canti, per lo più tratti dal "Laudario di Cortona"