TEATRO

FRANCOBICINI

TEATRO FRANCOBICINI

Via del Cortone,35 - Perugia

info@teatrofrancobicini.it

Tel. 075-5736794
Cell. 333-3879119

DIRETTORE ARTISTICO
Mariella Chiarini

Pagina del teatro FrancoBicini


ISCRIZIONE NEWSLETTER

I Prossimi appuntamenti


Orario spettacoli:

in fase di definizione


Dal 16 settembre al 30 ottobre 2022:

UN GRAZIOSO VIA VAI

Commedia brillante

di Marco Tassara
Regia: Mariella Chiarini
Compagnia: "Canguasto"


5-6 novembre 2022

SPETTACOLO da definire


Dal 12 novembre al 17 dicembre 2022

DUE DOZZINE DI ROSE SCARLATTE

Commedia

di Aldo De Benedetti
Regia: Mariella Chiarini
Compagnia: "Canguasto"


18 dicembre 2022 ore 17,30 e ore 20,30
Repliche a grande richiesta!

IO VERGINE, TU PESCI?

Monologo Astrocomico

di Giuseppe Sorgi


26 dicembre 2022

SPETTACOLO da definire


6-7-8 gennaio 2023

GRISU’, GIUSEPPE E MARIA

Commedia di Gianni Clementi

Regia: Gianni Bevilacqua.
Compagnia “Le voci di dentro”


14-15-21-22 gennaio 2023

DA BACH A ZERO, DAL CLASSICO AL LEGGERO

del M° Fausto Sportolari
Regia: Mariella Chiarini


dal 28 al 12 febbraio 2023

TRENTA SECONDI D’AMORE

Commedia di Aldo De Benedetti

Regia: Gianfranco Battistini
Compagnia "Atto III"


18-19 febbraio 2023

SPETTACOLO MUSICALE da definire


25-26 febbraio 2023

INCENDI

Dramma

di Wajdi Mouawad
Regia: Claudio Pesaresi
Compagnia: "Al Castello"


18-19 febbraio 2023

SPETTACOLO MUSICALE da definire


dal 4 marzo al 2 aprile 2023

ATTENTI AL TRIANGOLO!

Commedia Brillante

Regia: Mariella Chiarini
Compagnia: "Canguasto"


15-16-22-23 aprile 2023

LA CALANDRIA

Commedia brillante cinquecentesca di Bernando Dovizi, detto il Bibbiena

Regia: Claudio Pesaresi
Compagnia Al Castello


29-30 aprile 2023

SPETTACOLO MUSICALE da definire


5-6 maggio 2023

LA GAZZETTA

Opera buffa di Giochino Rossini da un testo di Carlo Goldoni

Regia: Maria Grazia Pittavini
Ass. Musicosmicamente


Marco Tuteri

Marco Tuteri

Mercoledì, 13 Luglio 2016 15:01

IL MAGGIO, I FIORI, LA ROSA, LA SPOSA

 GOFFREDO DEGLI ESPOSTI & COMPARI

I saltarelli e gli stornelli dell’Umbria per il mese dei fiori

Alla riscoperta della musica folk dell’Umbria, rivisitata in maniera divertente e divertita: è la musica “country” delle nostre campagne, la musica pop/rurale che parla di fiori, rose, amori e corteggiamenti, figlie da maritare e spose novelle. La ripropone un nuovo quartetto creato intorno alle zampogne e ai flauti di Goffredo Degli Esposti (Micrologus), insieme a Roberto Cecchetti, virtuoso di organetto, e la partecipazione speciale di Sara Marini, eclettica cantante di Gubbio. A loro si aggiunge Lorenzo Lolli, da Bevagna, giovanissimo cantante/tamburellista, per un’inedita fusione delle voci con gli strumenti tradizionali, il tutto sui ritmi incalzanti delle percussioni, all’insegna di una serata dedicata al “maggio” e al “saltarello” più arcaico.

Goffredo Degli Esposti & Compari

Goffredo Degli Esposti: zampogna, ciaramella, flauto e doppio flauto

Sara Marini: voce, timpene

Lorenzo Lolli: voce, cempene

Roberto Cecchetti: organetto

goffredo

Mercoledì, 13 Luglio 2016 15:00

Tarante e tarantelle

La rappresentazione della vita quotidiana, i riti di iniziazione che segnano le esperienze positive e altrettanto quelle negative. Suoni e canti si intrecciano per riproporre in maniera viscerale aspetti della gioia e del dolore. Accompagnati dalla danza e dai rispettivi balli il quartetto vi farà vivere un viaggio nelle culture musicali meridionali, dove ogni sentimento ha una colonna sonora.

Per l'Associazione Tarantarci suoneranno:

Pierluigi Serrapede - Voce, Chitarra battente, organetto, tamburi

Luca Petrilli- Voce, tamburi a cornice,castagnette

Roberto Leonardi- Violino,Bouzouki

Giuliano Chiosi-Chitarra.

Al ballo gli insegnanti e gli allievi dell'Associazione.

Tarante

Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:59

L’Avaro di Molière

Compagnia al Castello – Regia di Claudio Pesaresi.

Il tema de “L'avaro” di Moliere affonda le sue radici nell'antichità classica: quel teatro greco e romano che gli era stato familiare fin dai tempi dei suoi studi al collegio Clermont. I suoi antenati sono nel Pluto di Aristofane e nell' Aulularia di Plauto con parentele più recenti nel teatro rinascimentale italiano e nella commedia dell'arte. La sua raffigurazione dell'avaro è però quella di un soggetto classico rivisitato in chiave moderna e non è un caso, a mio avviso, che Moliere scelse per la stesura una prosa discorsiva invece dei versi alessandrini a cui il pubblico era abituato. L'avaro di Moliere risulta di una tale forza che da allora in poi il nome del protagonista, Arpagone, servirà per antonomasia a designare le persone afflitte dall'antichissimo vizio. Tuttavia, rispetto ai modelli classici, presenta sensibili differenze che, nella mia messa in scena, ho voluto evidenziare e mettere in risalto. Arpagone è infatti una figura viva, inquieta, sovente in contrasto con se stessa; il desiderio morboso di accumulare denaro è dominante in lui, ma non unico: l'esagerata preoccupazione dell'opinione altrui, la smania di fare bella figura, le sue velleità amorose che l'età non è riuscita a spegnere, sono alcuni degli aspetti messi in evidenza da episodi presenti nella commedia, che contrastano con il suo vizio dominante. E proprio in tali contrasti risiede l'umanità del personaggio che Moliere ha sottratto a tutte le convenzionali e semplicistiche stilizzazioni. (Claudio Pesaresi)

AVARO Molière

Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:58

Ricette d’amore

"RICETTE D'AMORE"

Una commedia di Cinzia Berni 

Compagnia Divieto di affissione - Regia di Franco Tuba

con Stefania Zuccari, Francesca Rinciari, Maria Antonia Bettili, Laura Pacini, Cristiano D'Alterio e con Gianni Zucchini, Matilde Zucchini, Giulia Lasorella aiuto regia: Daniele Ciprari

"Ricette d’amore” di Cinzia Berni è uno spaccato sul mondo femminile. Giulia, Irene e Susanna si riuniscono nella cucina di Silvia per preparare l’esame del corso di cucina che frequentano insieme. Parlano delle loro vite, dei loro sogni, di sentimenti, di sesso. Quattro donne, completamente diverse tra loro, che a causa di un incontro fortuito si ritroveranno in una storia d’amore che cambierà le loro vite. Divertenti equivoci e battute a ritmo serrato per una commedia frizzante ed ironica.

Note di Regia:

La lingua italiana comprende oltre 250mila parole, e tra esse “Amore” è tra le più usate nel linguaggio comune. Se ne parla di continuo, sull’amore si scrivono poesie, libri, messaggi… Eppure è difficile trovare una definizione che metta tutti d’accordo, forse perché ogni persona è unica e possiede un proprio concetto dell'amore. Il nostro modo di vivere le relazioni riflette chi siamo, i valori in cui crediamo, i nostri desideri. Per questo una delle domande che ci poniamo più frequentemente è: che cos'è l'amore? Perché, di fronte all’amore, siamo tutti vulnerabili e allora abbiamo bisogno di dare una definizione, una forma precisa a un sentimento per il quale, a volte, perdiamo addirittura il controllo. In ogni caso, nonostante tutte le nostre paure, continuiamo a innamorarci, a volte anche contro la nostra volontà; che sia semplice o complicato, sognato e agognato, scritto, cantato o recitato, l'amore è davvero qualcosa di inafferrabile. Quindi, quando lo trovate tenetevelo stretto... seguite le nostre ricette d'amore, perché: L'amore comunque vada...ti cambia la vita.

sabato 8 aprile SPETTACOLO DI BENEFICENZA in favore del Comitato per la Vita "Daniele Chianelli"
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:57

Se son rose, appassiranno

di e con Maurizio Marrani Improvvisazioni jazz e canzoni demenziali.

Dal riso al pianto: gli estremi si toccano, ma senza malizia. Maurizio Marrani, fonde i due ruoli che lo contraddistinguono: quello del pianista serio e quello dell’ umorista che diverte con le sue canzonidivagazioni inusuali, comiche. Un viaggio che segue un itinerario confuso, che passa per la sua canzone “La macchina pulita” per arrivare ad un “Round midnight” di Monk. Si sbaglia spesso strada e si torna indietro, facendo molte soste agli autogrill, ma sempre accompagnati dalla buona musica!

Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:56

Colpo basso

Commedia in due atti di Gianni Clementi Compagnia del Canguasto - Regia di Mariella Chiarini

Giulio, un ragazzo esile e di buona famiglia, piuttosto refrattario alla violenza fisica e morale ma deciso a fortificare fisico e spirito, si presenta alla “Gladius”, una palestra di periferia, chiedendo lezioni di boxe a Cesare, l’allenatore/gestore che è intento a prepare Yussuf, un ragazzo africano da poco in Italia... Cesare è un traffichino senza scrupoli che recluta ragazzi immigrati e li allena per farli diventare pugili, “aggiusta” incontri per lucrare sulle scommesse e organizza anche match clandestini. Ma è anche un uomo solo: non ha figli e conduce un’esistenza fondata sull’arte di arrangiarsi. Dal canto suo, Giulio, nel rapporto rozzo e immediato con Cesare, scopre aspetti sconosciuti di se stesso, mentre Yussuf tenta disperatamente di farsi largo nel mondo un po’ deludente in cui ha cercato rifugio. L’incontro/scontro “pugilistico” tra i tre innesca situazioni paradossali. Sembra infatti nascere fra persone così sideralmente distanti una grande amicizia; e quando Giulio rivela la sua vera identità, inizia l’ultimo, decisivo, sorprendente round.

Una commedia dai ritmi frenetici, ricca di spunti umoristici e che, come tutti i testi di Clementi, lascia spazio anche al sentimento e ad importanti riflessioni.

Fotografia Tuteri Marco - Perugia

Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso

Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:54

Andy & Norman

Commedia in due atti di N. Simon - Compagnia Teatro Studio Assisi Regia di Marcello Filippucci

La commedia in due atti “Andy & Norman” è una fiaba moderna nel perfetto stile dell’autore, Neil Simon, che con armonia e sarcasmo collega le attività degli anni ‘60, alle nevrosi dell’uomo contemporaneo, cogliendone gli aspetti più umoristici. Le vicende ruotano attorno ad una coppia di scapoli, appunto Andy e Norman, e l’avvenente Sophie. Si intreccia, quindi, un rapporto a tre, in cui le figure si muovono all’interno delle maglie di una trama ricca di situazioni esilaranti, ma di cui non vi sveliamo l’evolversi... altrimenti che gusto c’è?

Andy & Norman

Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:53

Scompaio

Commedia in un atto di Francesca R. Miceli Picardi Compagnia Filo Rosso - Regia: Miceli Picardi

Lo spettacolo è dedicato ai senzatetto. A quelle anime che di storie ne hanno da raccontare, anche se racchiuse in fazzoletti sporchi. Perchè dietro lo sporco c’è molto candore. “Scompaio” racconta due mondi: quello di Laura, la squinternata barbona (per scelta e per necessità) che ci ricorda la dolcissima “Gelsomina”, interpretata dalla meravigliosa Giulietta Masina; e quello di Beatrice che, al contrario, profuma di cipria, si veste di perle e sulle convenzioni sociali ha costruito tutta la sua esistenza. ”Scompaio”è’ una commedia che ”ruba il cuore”!

locandina SCOMPAIO 1

Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:52

Il letto ovale

Commedia in due atti di R. Cooney e J. Chapman Compagnia del Canguasto - Regia Mariella Chiarini

Una commedia del teatro brillante inglese dal ritmo incalzante e piena di equivoci, sorprese, bugie (dalle gambe corte).Un letto ovale fa da sfondo a situazioni esilaranti di cui sono protagoniste varie coppie non propriamente regolari. A portare ulteriore scompiglio nella vicenda, è una scrittrice di grande successo, molto amata dai giovani lettori, che può cambiare le sorti economiche della casa editrice di proprietà di due tra i protagonisti maschili, ma ad una condizione… Divertimento assicurato!

Fotografia Tuteri Marco - Perugia

_BAB6628
_BAB6628
_BAB6309
_BAB6309
_BAB6315
_BAB6315
_BAB6319
_BAB6319
_BAB6369
_BAB6369
_BAB6380
_BAB6380
_BAB6400
_BAB6400
_BAB6401
_BAB6401
_BAB6408
_BAB6408
_BAB6427
_BAB6427
_BAB6433
_BAB6433
_BAB6435
_BAB6435
_BAB6436
_BAB6436
_BAB6442
_BAB6442
_BAB6450
_BAB6450
_BAB6454
_BAB6454
_BAB6458
_BAB6458
_BAB6460
_BAB6460
_BAB6461
_BAB6461
_BAB6462
_BAB6462
_BAB6465
_BAB6465
_BAB6466
_BAB6466
_BAB6469
_BAB6469
_BAB6484
_BAB6484
_BAB6493
_BAB6493
_BAB6512
_BAB6512
_BAB6529
_BAB6529
_BAB6532
_BAB6532
_BAB6533
_BAB6533
_BAB6538
_BAB6538
_BAB6557
_BAB6557
_BAB6558
_BAB6558
_BAB6571
_BAB6571
_BAB6577
_BAB6577
_BAB6592
_BAB6592
_BAB6596
_BAB6596
_BAB6607
_BAB6607
_BAB6610
_BAB6610
_BAB6617
_BAB6617
_BAB6619
_BAB6619
_BAB6621
_BAB6621
_BAB6623
_BAB6623
_BAB6627
_BAB6627
Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:50

Sveglia pastori - Concerto di Zampogne

zampogneMusiche natalizie tradizionali ed antiche con un duo d’eccezione, Goffredo Degli Esposti e Gabriele Russo, fondatori dell’Ensemble Micrologus.

Un concerto dai tanti colori sonori, (oltre alla zampogna saranno presentate la lira mediterranea di antica origine bizantina e le launeddas) per riscoprire un patrimonio musicale di inestimabile valore e dalle lontane origini pastorali e melodie strumentali provenienti dalla tradizione di varie regioni italiane del centro-sud, comprese le isole di Sicilia e Sardegna. Goffredo Degli Esposti: flauto doppio, launeddas, ciaramella, zampogna zoppa, zampogna moderna a chiave, piva emiliana e zampogna siciliana. Gabriele Russo: piffero, lira calabrese, zampogna a chiave e chitarra battente.