TEATRO

FRANCOBICINI

TEATRO FRANCOBICINI

Via del Cortone,35 - Perugia

info@teatrofrancobicini.it

Tel. 075-5736794
Cell. 333-3879119

DIRETTORE ARTISTICO
Mariella Chiarini

Pagina del teatro FrancoBicini


ISCRIZIONE NEWSLETTER

I Prossimi appuntamenti


Orario spettacoli:

in fase di definizione


Dal 16 settembre al 30 ottobre 2022:

UN GRAZIOSO VIA VAI

Commedia brillante

di Marco Tassara
Regia: Mariella Chiarini
Compagnia: "Canguasto"


5-6 novembre 2022

SPETTACOLO da definire


Dal 12 novembre al 17 dicembre 2022

DUE DOZZINE DI ROSE SCARLATTE

Commedia

di Aldo De Benedetti
Regia: Mariella Chiarini
Compagnia: "Canguasto"


18 dicembre 2022 ore 17,30 e ore 20,30
Repliche a grande richiesta!

IO VERGINE, TU PESCI?

Monologo Astrocomico

di Giuseppe Sorgi


26 dicembre 2022

SPETTACOLO da definire


6-7-8 gennaio 2023

GRISU’, GIUSEPPE E MARIA

Commedia di Gianni Clementi

Regia: Gianni Bevilacqua.
Compagnia “Le voci di dentro”


14-15-21-22 gennaio 2023

DA BACH A ZERO, DAL CLASSICO AL LEGGERO

del M° Fausto Sportolari
Regia: Mariella Chiarini


dal 28 al 12 febbraio 2023

TRENTA SECONDI D’AMORE

Commedia di Aldo De Benedetti

Regia: Gianfranco Battistini
Compagnia "Atto III"


18-19 febbraio 2023

SPETTACOLO MUSICALE da definire


25-26 febbraio 2023

INCENDI

Dramma

di Wajdi Mouawad
Regia: Claudio Pesaresi
Compagnia: "Al Castello"


18-19 febbraio 2023

SPETTACOLO MUSICALE da definire


dal 4 marzo al 2 aprile 2023

ATTENTI AL TRIANGOLO!

Commedia Brillante

Regia: Mariella Chiarini
Compagnia: "Canguasto"


15-16-22-23 aprile 2023

LA CALANDRIA

Commedia brillante cinquecentesca di Bernando Dovizi, detto il Bibbiena

Regia: Claudio Pesaresi
Compagnia Al Castello


29-30 aprile 2023

SPETTACOLO MUSICALE da definire


5-6 maggio 2023

LA GAZZETTA

Opera buffa di Giochino Rossini da un testo di Carlo Goldoni

Regia: Maria Grazia Pittavini
Ass. Musicosmicamente


Marco Tuteri

Marco Tuteri

Martedì, 11 Luglio 2017 13:35

CHOCOLAT

13 - 14 ottobre ore 21:15

cioco1

liberamente ispirato a Chocolat di Joanne Harris e all'omonimo film di L.Hallström

Reduce dal grande successo nei maggiori Festival italiani

con premi e riconoscimenti ricevuti ovunque

e dai successi internazionali

drammaturgia e Regia

Roberta Costantini

aiuto regia

Marco Marino

lo spettacolo ha rappresentato L'italia ai Festival Internazionali di 

„TALIZMAN SUKCESU” 2016 Bielsko-Biala – POLONIA

Marche en Famenne - Les Estivades 2015 - Belgio

Marrakech 2013 - Marocco

Namur 2013 - Belgio

con

Alessandro Acquista - Amelia Cimmino - Angelo De Clemente – Barbara Pagliari – Claudia Casale - Concetta Zaira Gagliano -  Elisabetta Lisi - Fabrizio Pace - Francesca Ferrara - Roberta Costantini

foto di Teresa Rotondo

Sinossi

Durante la Quaresima, un candido villaggio, stretto attorno al campanile, si ritrova stordito quando arriva improvvisamente una straniera che apre una cioccolateria, proprio durante il periodo del sacro digiuno quaresimale. La donna è sospinta da un misterioso vento e conforta i clienti offrendo loro cioccolatini come amuleti, mentre effluvi di cacao, diffuso dal vento, si propagano in tutto il paese.La cioccolata della straniera, con la sua bonaria invadenza, non dovrebbe arrecare disturbo alcuno, ma l'ordine granitico, tranquillo del paesino subisce scossoni.....Lo spettacolo è l'apologo dell'imposizione dei costumi dietro la maschera della fede e della devozione, e del bisogno istintivo, umano di ricorrere a liberatorie gocce di cioccolata.Il cibo dei golosi resta la metafora delle scorpacciate gustose e schiette, dei sentimenti fra gli uomini che non obbediscono a convenzioni o stilemi.

Note di regia

In CHOCOLAT la regia utilizza un linguaggio simbolico ed essenziale e attribuisce una consistenza corporea alla musica e alle luci, a pari diritto con l’attore che trasforma gli oggetti di scena creando atmosfere e suggestioni. In CHOCOLAT la regia utilizza un linguaggio simbolico ed essenziale e attribuisce una consistenza corporea alla musica e alle luci, a pari diritto con l’attore che trasforma gli oggetti di scena creando atmosfere e suggestioni. Affida soprattutto al movimento e al forte rigore compositivo l’efficacia della comunicazione teatrale, mettendo in scena una rappresentazione visiva costruita sul gesto, il ritmo e la precisione del corale.

La Compagnia

La Compagnia Teatrale Costellazione dal 2005 ad oggi ha avuto l'onore di ricevere ben 82 Premi nazionali e di rappresentare, con grande successo, l'Italia in ben 11 Festival Internazionali che si sono svolti in 10 Paesi del mondo: dalla Finlandia alla Macedonia, dalla Francia al Marocco, dal Canada alla Corea del Sud, dalla Lituania al Belgio, dalla Repubblica Ceca alla Polonia.

choco1
choco1
choco2
choco2
choco3
choco3
choco4
choco4
choco5
choco5
Martedì, 11 Luglio 2017 13:13

SULL'APPENNINO DEGLI INCANTI

SULL'APPENNINO DEGLI INCANTI

11 maggio

Massimo Liberatori e La Società dei  Musici.

Un cantastorie va sulle orme del Guerin Meschino, fin su dalla Sibilla e canta la sua metafora viaggiando tra storie di odio e santità, tra il generale Annibale e il frate Francesco, tra il mitico serpente regolo, i  briganti e i pastori transumanti.

Martedì, 11 Luglio 2017 13:12

SERENATE E CANTI D'AMORE

SERENATE E CANTI D'AMORE

28-29 aprile

SERENATE E CANTI D'AMORE a cura di Mariella Chiarini

Concerto Folk con narrazione di tradizioni popolari legate al rito della serenata.

Con la partecipazione di Quintessenza Italiana:

  • Mauro Branda (tenore)
  • Moreno Ilicini (basso)
  • Maria Morena Lepri (soprano)
  • Milena Regali (contralto)
  • Nicoletta Ricciarelli (soprano)

Quintessenza 1


Quintessenza 2
Martedì, 11 Luglio 2017 13:10

SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE

SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE

21-22 aprile

Commedia in due atti di Luigi Pirandello

Regia di Claudio Pesaresi - Compagnia Al Castello

Su un palcoscenico una compagnia di attori prova la commedia 'Il giuoco delle parti'.Su un palcoscenico una compagnia di attori prova la commedia 'Il giuoco delle parti'. Irrompono sei individui, un Padre, una Madre, il Figlio, la Figliastra, il Giovinetto e la Bambina, personaggi rifiutati dallo scrittore che li ha concepiti; essi chiedono al Capocomico di dare loro vita artistica e di mettere in scena il loro dramma. Dopo molte resistenze la compagnia acconsente alla richiesta e i personaggi raccontano agli attori la loro storia perché possano rappresentarla: Il Padre si è separato dalla Madre, dopo aver avuto da lei un Figlio. La Madre, sollecitata dal Padre, si ricostruisce una famiglia con il segretario che lavorava in casa loro e ha da lui tre figli: la Figliastra, la Bambina e il Giovinetto. Morto il segretario la famiglia cade in miseria, tanto che la Figliastra è costretta a prostituirsi nell'atelier di Madama Pace, dove la Madre lavora come sarta. Qui si reca abitualmente il Padre. Padre e Figliastra non si riconoscono e l'incontro viene evitato appena in tempo dall'intervento della Madre.  Tormentato dalla vergogna e dai rimorsi, il Padre accoglie in casa la Madre e i tre figli; ciò provoca il risentimento del Figlio e la convivenza diventa insostenibile. Tra gli attori e i Personaggi si apre ben presto un contrasto insanabile. Gli attori non riescono a rappresentare il dramma reale dei Personaggi, sulla scena tutto appare falso. Questa incomunicabilità, che rende la vita autentica irrappresentabile,culmina nella scena finale in cui la storia finisce in tragedia, senza avere la possibilità di comprendere se essa sia reale o no

Note di regia

In occasione dell'80° anniversario della morte (1936) e del prossimo 150° anniversario della nascita (1867), ho ritenuto di proporre il testo che a me sembra il più significativo di tutta la copiosa e straordinaria produzione di Lugi Pirandello e cioè i “SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE”.In occasione dell'80° anniversario della morte (1936) e del prossimo 150° anniversario della nascita (1867), ho ritenuto di proporre il testo che a me sembra il più significativo di tutta la copiosa e straordinaria produzione di Lugi Pirandello e cioè i “SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE”. L'opera, che inaugura la trilogia del “teatro nel teatro”, infatti, frantuma gli schemi drammaturgici allora correnti e si distingue per originalità e genialità ancora oggi. In un momento in cui assistiamo a rappresentazioni che hanno per lo più le caratteristiche di “intrattenimento” mi sembra giusto, o per lo meno opportuno, proporre qualcosa di un valore letterario assoluto, di  importanza tale da influenzare buona parte di quello che sarebbe poi stato il teatro di innovazione e di ricerca. E questo in particolare per i giovani che iniziano a calcare, in qualsiasi modo e per qualunque scopo, le tavole di un palcoscenico. Ho la sensazione che Pirandello, nella stesura dei “SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE”, sia stato, almeno in parte, influenzato dalle teorie del “METODO STANISLAVSKIJ” sia per la scissione tra “personaggio” e “attore”, sia per il modo in cui viene messa in risalto la necessità di conoscere la “vita extrascenica” dei personaggi stessi, che occupa buona parte del testo. Ed è al “METODO” che nella mia messa in scena ho voluto fare riferimento, pur con le varianti dettate dalla necessità di aggiornamento delle teorie in esso presenti.

PREMI OTTENUTI FINO AD OGGI

“ Sei personaggi in cerca d'autore”: miglior spettacolo, migliore regia (Claudio Pesaresi), miglior attore protagonista (Claudio Pesaresi), nomination per la miglior attrice giovane (Loredana Paggi) e nomination per i migliori costumi (Rossana Franceschini) al 70° Festival d'Arte Drammatica di Pesaro anno 2017 – miglior spettacolo, nomination per il gradimento del pubblico, per la migliore regia (Claudio Pesaresi) per il miglior attore protagonista (Claudio Pesaresi) e per la miglior attrice protagonista (Loredana Paggi), menzione speciale (Claudio Pesaresi) al Festival Di scena a Fasano 2017 – miglior attore non protagonista (Mauro Formica) al Festival L'ora del Teatro di Montecarlo di Lucca 2017 – Miglior attore protagonista (Claudio Pesaresi), Premio Speciale della giuria al Capocomico e ai quattro interpreti degli attori della compagnia in prova (Mauro Formica, Umberto Gagliotta, Alessandra Marini, Giuseppe Santagata e Marika Sacripanti), nomination per la migliore regia (Claudio Pesaresi) e per la miglior attrice non protagonista (Emanuela Fuso) al Festival di Gorizia 2017 – miglior attore protagonista (Claudio Pesaresi) e miglior attrice protagonista (Loredana Paggi) al 37° Festival Sipario d'Oro di Rovereto 2018.

FOTO3

FOTO4

Foto10

Martedì, 11 Luglio 2017 13:06

COLPO BASSO

COLPO BASSO

7-8-14-15  aprile

Commedia in due atti di Gianni Clementi Compagnia del Canguasto - Regia di Mariella Chiarini

 "Colpo Basso", una commedia ricca di umanità che alterna, come tutti i testi di Clementi,  momenti vivaci, dai ritmi sostenuti, a momenti di importanti riflessioni. La storia si svolge all’interno della “Gladius”, una scuola di pugilato che precariamente continua a operare in una periferia romana assai popolare, a Tor Marancia! L’allenatore si chiama Cesare, un ex pugile caduto in bassa fortuna e diventato ormai un traffichino senza scrupoli: recluta ragazzi immigrati e li allena per farli diventare pugili, “aggiustando” incontri per lucrare sulle scommesse e organizzando anche match clandestini a Tor Pignattara e altri luoghi non esattamente raffinati! Si crea un interessante gioco drammaturgico fra i personaggi: Cesare, rozzo e diretto, fa di tutto per dissuadere Giulio, esile e gentile, ad iscriversi alla palestra, mentre Yussuf tenta disperatamente di cambiare vita e di migliorare la sua precaria condizione. Dal canto suo, Giulio, evidentemente ricco e benestante, cerca di farsi accettare da entrambi a suon di quattrini, promettendo aiuti e finanziamenti. Ovviamente, c’è sotto qualcosa di strano che non convince; ma improvvisamente Cesare ha un malore, Giulio lo assiste e infine gli rivela la sua vera identità: cosa che porterà, quindi, alla conclusione della storia, che ovviamente non vi anticipiamo.

Fotografia Tuteri Marco - Perugia

Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Colpo Basso
Martedì, 11 Luglio 2017 13:06

GENTE DI FACILI COSTUMI

GENTE DI FACILI COSTUMI

14-15 aprile

commedia in due atti di Nino Manfredi e Nino Marino - Compagnia Progetto Italiano

Questo testo è considerato ancora oggi uno dei testi più eclatanti apparso sulle scene teatrali italiane negli ultimi anni. Protagonisti della pièce sono Anna, nome d’arte sul lavoro “Principessa”, una prostituta che rincasa tardi la notte, disordinata e rumorosa che, ovviamente, disturba l’inquilino del piano di sotto, un intellettuale che soffre d’insonnia. ...

Martedì, 11 Luglio 2017 13:04

CARTE FALSE

17-18 marzo

CARTE FALSE giallo interattivo - Compagnia La Sarabanda Teatro

Cinque strani personaggi, ognuno con uno scheletro nell'armadio, ognuno disposto a fare carte false pur di mantenere segreta la verità sul proprio conto...
Uno di loro sarà anche capace di diventare un assassino... Chi ha ucciso Mikhail Delgadov? E perché?
Toccherà a voi scoprirlo, aiutando nelle indagini l'Ispettore Silvestrini.
Un esilarante giallo interattivo a cura de La Sarabanda Teatro

Foto Carte false sarabanda foto

Martedì, 11 Luglio 2017 13:03

NON TI CONOSCO PIU'

NON TI CONOSCO PIU'

10-11 marzo

PROGRAMMA DI SALA

 

commedia in due atti di Aldo De Benedetti

Regia di Gianfranco Battistini - Compagnia Teatro Sì

Traccia:Ogni matrimonio vive anche di schermaglie ed incomprensioni: qualsiasi futuro marito lo mette nel conto quando decide - come si diceva un tempo - di “convolare a giuste nozze”. Quello che nessuno può mettere nel conto, però, è che un bel giorno tua moglie, colta da una forma rarissima e improvvisa di follia, smetta di riconoscerti.....

web nonticonosco

Martedì, 11 Luglio 2017 13:01

LA CENA DEI CRETINI

LA CENA DEI CRETINI

commedia brillante di Francis Veber.

Compagnia Laboratorio del Martedì


Scritta dal francese Francis Veber negli anni Novanta, “La cena dei cretini” è una delle commedie più famose al mondo, diventata un cult dopo essere approdata al grande schermo nel 1998 per la regia dello stesso Veber. La trama è semplice ma di grande impatto comico, come si addice alle migliori commedie. Ogni mercoledì sera un gruppo di amici, ricchi e annoiati, organizza per tradizione la cosiddetta "cena dei cretini", alla quale i partecipanti devono portare un personaggio creduto stupido e riderne sadicamente per tutta la serata. Ma non sempre le cose vanno come ci si aspetta.....

Cast La cena dei cretini

Martedì, 11 Luglio 2017 12:59

LA DOPPIA VITA DI UN TASSISTA

LA DOPPIA VITA DI UN TASSISTA

6 gennaio – 25 febbraio

commedia in due atti di Ray Cooney

Regia di Mariella Chiarini - Compagnia del Canguasto

Lo stesso autore, lo stesso genere della commedia “Il letto ovale” che tanto successo ha riscosso la passata stagione. Ecco in sintesi la traccia:In una città, un tassista vive tra due case e due mogli che ignorano l’una l’esistenza dell’altra. Ma, finito al pronto soccorso per un incidente, il nostro eroe, in preda a confusione mentale, dà tutti e due i suoi indirizzi: uno all’ospedale ed uno alla polizia. Da qui, per nascondere la verità, una sarabanda di bugie che creano situazioni via via sempre più intricate e comiche, che fanno di questa commedia un vero e proprio fuoco d’artificio di ilarità.