TEATRO

FRANCOBICINI

TEATRO FRANCOBICINI

Via del Cortone,35 - Perugia

info@teatrofrancobicini.it

Tel. 075-5726047
Cell. 333-3879119

DIRETTORE ARTISTICO
Mariella Chiarini

Pagina del teatro FrancoBicini

Google+


Iscrizione newsletter

Cartellone '17 - '18


Orario spettacoli:

I Sabati ore 21:15

Le Domeniche ore 17:15


13 e 14 ottobre ore 21:15:

CHOCOLAT

...una commedia peccaminosamente deliziosa!
Compagnia Teatrale Costellazione
Drammaturgia e Regia Roberta Costantini


Dal 21 ottobre al 3 dicembre:

PREGO, SI ACCOMODI

Commedia brillante in due atti di
Marc Camoletti

Compagnia del Canguasto
Regia di Mariella Chiarini


 9 e 10 dicembre:

ARIE E DANZE DELLA TERRA D'IRLANDA 

Katerina Ghannudi: canto, arpa celtica
Goffredo Degli Esposti: flauto traverso, tin whistle


 16 e 17 dicembre: 

ETRUSCAN GAMES

Spettacolo di atletica e mitologia di:
Alessandro Lupi

Associaz. Sportiva Porta Sole


26 dicembre:

MISA TANGO

Euterpae ensemble musicale

Francesca Bruni – Soprano
Tullia Mancinelli – Soprano
Rachele Raggiotti – Mezzo soprano
Sabina Belei – Pianoforte
Composizione, direzione artistica e arrangiamenti:
Alberto Bustos


6 gennaio – 18 febbraio:

CAMERA A ORE

commedia brillante in tre atti di Fritz Wempner

Compagnia del Canguasto
Regia di Mariella Chiarini


 25 febbraio:

UN DIA DE FIESTA

eccitante, elettrizzante musica dalla Spagna e dal Sud America…

SATOR DUO
Paolo Castellani (violino)
Francesco Di Giandomenicvo (chitarra)


 3 e 4 marzo:

LA CENA DEI CRETINI

commedia brillante di Francis Veber

Compagnia Laboratorio del Martedì
Regia di Maurilio Breccolenti


 10 e 11 marzo:

NON TI CONOSCO PIU'

commedia in due atti di Aldo De Benedetti
Compagnia Teatro Sì
Regia di Gianfranco Battistini 


 17 e 18 marzo:

CARTE FALSE

giallo interattivo
Compagnia La Sarabanda Teatro


24 e 25 marzo:

ROSSINI PER TUTTI

Cocktail Frizzante di soavità musicali
e Facezie verbali 

ODICON VOCAL QUARTET


 7-8-14-15 aprile:

COLPO BASSO

Commedia in due atti di
Gianni Clementi
Compagnia Canguasto
Regia di Mariella Chiarini


21 e 22 aprile:

SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE

commedia in due atti di Luigi Pirandello

Compagnia Al Castello
Regia di Claudio Pesaresi


28-29 aprile:

SERENATE E CANTI D'AMORE

Concerto Folk con narrazione di tradizioni popolari legate al rito della serenata
A cura di Mariella Chiarini


 5 maggio:

In piedi signori davanti ad una donna!

Melologo di e con Elena Berera
Chitarra Sandro Lazzeri - Con la collaborazione di AGIMUS


 11 maggio:

 SULL'APPENNINO DEGLI INCANTI

Canti e racconti di storie riguardanti figure reali e fantastiche del nostro Appennino
Massimo Liberatori e La Società dei  Musici.


 18 maggio:

LA MUSICA IN SCENA

Spettacolo di immagini, cose e musica
Di e con Piergiovanni Domenighini.


 15 giugno:

EL CANTO ENTRE LAS CUERDAS

Pennellate iberiche di chitarra classica e voce
ODICòN VOCAL QUARTET


 



Alziamo i calici!

Alziamo i calici! spettacolo sul vino di Mariella Chiarini

Con questo spettacolo noi vogliamo entrare nelle cantine “tra il ribollir dei tini”, dove si mescolano odori e colori ora di limpida ambra, ora di intenso rubino.Vogliamo cantare questa atmosfera magica e rintracciare nel tempo quello che questa gustosa e inebriante bevanda ha dato all’uomo fin dai tempi più lontani, per arrivare ad oggi alle moderne “strade del vino”. “Alziamo i calici!” è uno spettacolo arioso, genuino, spumeggiante, proprio come il buon vino, e coinvolge il pubblico con un ritmo incalzante e l’immediata fruibilità delle sue fresche musiche, attinte in buona parte dal repertorio dei canti popolari delle varie regioni d’Italia, tutti legati all’argomento “vino”, ma anche con musiche di autori quali Verdi, Mascagni, Paganini, Dvorak, Tchaikovsky. Dopo una breve introduzione preceduta da un elogio del vino in musica e in poesia, si procede con una veloce carrellata sulle origini del dolce licor sulle locations, dalle tabernae romane ad oggi, con chi le frequentava e con quanto vi accadeva; il rapporto tra vino e medicina, tra vino e poesia, i vari stadi del bere, con i suoi effetti; riflessioni e citazioni di personaggi celebri, sul vino; stornelli del Bruscello intervallati da epigrammi; momenti dedicati all’aneddotica; i santi protettori del vino; proverbi; dialogo tra l’acqua e il vino, liberamente tratto da “I Carmina Burana” ed un finale che intreccia la musica popolare con quella lirica.