TEATRO

FRANCOBICINI

TEATRO FRANCOBICINI

Via del Cortone,35 - Perugia

info@teatrofrancobicini.it

Tel. 075-5726047
Cell. 333-3879119

DIRETTORE ARTISTICO
Mariella Chiarini

Pagina del teatro FrancoBicini

Google+


Iscrizione newsletter

Cartellone '16 - '17


Orario spettacoli:

I Sabati ore 21:15

Le Domeniche ore 17:15


 15 ottobre:

Il salotto lirico
..ricordi, sogni e nostalgie

Monica Colonna - soprano
Maria Grazia Pittavini - soprano
Francesco Marcacci - tenore
Alessandro Avona - basso
Linda Di Carlo - Pianoforte
e con la straordinaria partecipazione di Mariella Chiarini


Dal 22 ottobre al 27 novembre:

Paradiso…vado e torno! 

Commedia in tre atti di Franco Bicini

Compagnia del Canguasto
Regia di Mariella Chiarini


 3 e 4 dicembre:

Audizioni per un delitto 
Giallo Interattivo
Sarabanda Teatro


 10 e 11 dicembre

La serva Padrona

Due intermezzi de “Il prigionier superbo” Libretto di Gennarantonio Federico Musica di Giovan Battista Pergolesi - Ensemble di archi del “Pan Opera Festival” Regia, scena e costumi Virgilio Bianconi  


16 dicembre

Velt l’Etrusco
Un viaggio nel mito fra lotta e danza, poesia e musica
> Ingresso gratuito <

A.S.D Porta Sole - Cultura e sport


17 e 18 dicembre

Dove eravamo rimasti?
Teatro Musica

Compagnia Fiorucci Pecorari


 26 dicembre:

Sveglia pastori - Concerto di Zampogne 

Musiche natalizie tradizionali ed antiche con un duo d’eccezione, Goffredo Degli Esposti e Gabriele Russo, fondatori dell’Ensemble Micrologus.


Dal 6 gennaio al 19 febbraio:

Il letto ovale 
Commedia in due atti
di R. Cooney e J. Chapman
Compagnia del Canguasto
Regia Mariella Chiarini


 25 e 26 febbraio:

Scompaio 

Commedia in un atto di
Francesca R. Miceli Picardi
Compagnia Filo Rosso
 Regia: Miceli Picardi


 4 e 5 marzo:

Andy & Norman 

Commedia in due atti
di N. Simon
Compagnia Teatro Studio Assisi
Regia di Marcello Filippucci


 8 marzo
Il cammino delle donne

Video, canti, testimonianze
le conquiste delle donne 
che hanno cambiato l'Italia

> Ingresso gratuito <

A cura di Mariella Chiarini


17 marzo
Tofano e Monna Ghita

Festival Nazionale della letteratura
XII EDIZIONE
dalla novella di Giovanni Boccaccio

Regia di Mariella Chiarini


 Dal 11 marzo al 26 marzo
1 e 2 aprile:

Colpo Basso 

Commedia in due atti
di Gianni Clementi
Compagnia del Canguasto
Regia di Mariella Chiarini


 7 aprile:

Se son rose, appassiranno 
Improvvisazioni jazz
e canzoni demenziali.
di e con Maurizio Marrani


 8 e 9 aprile:

Ricette d’amore

Commedia di Cinzia Berni
Compagnia Divieto di affissione
Regia di di Franco Tuba


 22 e 23 aprile:

L'avaro di Molière
Compagnia al Castello
Regia di Claudio Pesaresi.


  29 Aprile:

Tarante e tarantelle 
Associazione “Tarantarci Perugia”


  30 aprile:

IL MAGGIO, I FIORI, LA ROSA, LA SPOSA 
I saltarelli e gli stornelli dell’Umbria per il mese dei fiori Goffredo degli Esposti e Compari

 


 



Zia Zaira

Zia Zaira da “Tante Marcelle” di Alain Reynaud Fourton

La commedia, secondo lo stile più consono all’Autore dell’applauditissima pièce “Il boss di Bogotà”, ci presenta personaggi e situazioni che pretendono di appartenere all’ambiente della “mala”, ma gli “spietati delinquenti”, tre giovanissimi molto, molto inadeguati, maldestri, goffi, sprovveduti .. sono in fondo degli ingenui "bonaccioni" che finiscono per farci tenerezza. La vicenda ruota attorno alla figura di Zaira, un’anziana (sequestrata per sbaglio dai giovani) la quale si rivelerà un vero osso duro per i tre “banditi”, che di fronte alla sua tempra, al suo caratterino, alla sua granitica costituzione, finiscono per cedere le armi, completamente affascinati e abbandonati a lei che li guiderà verso un’epica impresa nella quale sono implicati anche un elegantone marito gigolò, ossessionato dal facile arricchimento ed un improbabile psichiatra pieno di tic nervosi. Suspence, azione, umorismo ed un pizzico di poesia sono gli ingredienti base di questo lavoro nel quale, come in ogni favola che si rispetti, alla fine, i buoni saranno premiati ed i cattivi saranno puniti, ma...con una certa clemenza, perché zia Zaira, dietro il suo pugno di ferro, la sua furia vendicativa, la sua ostentata spavalderia, nasconde un cuore tenerissimo, amorevole ed estremamente generoso.