TEATRO

FRANCOBICINI

TEATRO FRANCOBICINI

Via del Cortone,35 - Perugia

info@teatrofrancobicini.it

Tel. 075-5736794
Cell. 333-3879119

DIRETTORE ARTISTICO
Mariella Chiarini

Pagina del teatro FrancoBicini

Google+


Iscrizione newsletter

Cartellone '18 - '19


Orario spettacoli:

I Sabati ore 21:15

Le Domeniche ore 17:15


10 - 12 - 13 - 14 ottobre :

OMAGGIO A FRANCO BICINI

Trentennale della scomparso


Venerdì 19 - Sabato 20

Venerdì 26 - Sabato 27 ottobre:
Eccezionalmente di venerdì!

BEN HUR

Commedia in due atti di Gianni Clementi.

Compagnia del Canguasto
Regia di Mariella Chiarini


3 Novembre - 2 Dicembre:

BEN HUR

Commedia in due atti di Gianni Clementi.

Compagnia del Canguasto
Regia di Mariella Chiarini


 8 e 9 dicembre: 

VIVE VOCI

Ensemble Micrologus
Goffredo Degli Esposti


15 e 16 dicembre:

LA CENA DEI CRETINI

Commedia brillante di Francis Veber.

Regia di Maurilio Breccoleni
Compagnia Laboratorio del Martedì


18 - 19 - 20 dicembre:

BLACK HISTORY

WORLD SPIRIT ORCHESTRA CON
TRASIMENO GOSPEL CHOIR &
VARCOBIANCO ENSEMBLE


26 dicembre:

QUANDO LA MUSICA E' DONNA

Concerto piano e voce con videoproiezioni

Elisa Cecchetti – Voce Solista
M° Alessio Alunno – Piano e Fisarmonica


 5 - 6 - 1 2 - 13 gennaio:

NON TE LI PUOI PORTARE APPRESSO

Commedia brillante di George S. Kaufman e Moss Hart

Compagnia Al Castello - regia di Claudio Pesaresi


 19 gennaio - 10 marzo:

IL BOSS DI BOGOTÀ

Commedia brillante in due atti di Alayn Reinaud Fourton

Compagnia del Canguasto - Regia di Mariella Chiarini


 16 e 17 marzo:

CADAVERE SENZA NOME

Giallo interattivo
con La Sarabanda Teatro


 23 e 24 marzo:

IL SALOTTO LIRICO
...Ricordi, sogni e nostalgie...

Odicòn Vocal Quartet
Regia di Alessandro Avona


 6 - 7 - 13 - 14 aprile:
OTTO DONNE
Commedia in due atti di Robert Thomas
Compagnia Al Castello - Regia di Claudio Pesaresi


27 e 28 aprile:

CANTAR D'AMORE
percorso musicale

Quintessenza Italiana


4 - 5 maggio:

L'OCCASIONE FA IL LADRO!

Musica di Gioachino Rossini




Paralisi progressiva

Paralisi progressiva di F. Bicini

L’autore, in questo lavoro, analizza gli aspetti più inquietanti di una famiglia moderna, dove l’immagine del capofamiglia tradizionale autorevole e rispettata ha lasciato il posto ad una figura di un padre onesto e infaticabile lavoratore che, non riuscendo ad innalzare il livello economico della famiglia a quelle vette del successo imposto da una società sempre più disumanizzante, perde il rispetto dei figli che, nell’incoscienza di una giovinezza troppo spensierata e facile, non sanno apprezzare i valori morali e i sacrifici del padre, ma lo considerano un incapace ed un fallito. Per risvegliare nei figli un maggiore senso di responsabilità e promuoverne la crescita umana, il padre, consigliato da un vecchio amico, finge di paralizzarsi. Ma questo espediente avrà come risultato solo una metamorfosi momentanea e superficiale: appena il padre, credendo di avere raggiunto lo scopo desiderato, deciderà di guarire, tutto tornerà come prima. La commedia, pur essendo a sfondo drammatico, è condotta in modo umoristico, secondo lo stile più consono di Bicini che, servendosi spesso dell’intervento di personaggi di contorno, stempera nell’ironia le situazioni più amare, offrendo chiavi di lettura a vari livelli e catturando l’interesse e l’attenzione degli spettatori anche difronte a realtà molto crude.