Stampa questa pagina

Le avventure di Bradamante e Ruggero

Le avventure di Bradamante e Ruggero”, elaborazione di Mariella Chiarini dall’Orlando furioso di L. Ariosto. Nella miriade di avventure epiche e magiche che si intrecciano in questo grande capolavoro della letteratura rinascimentale, è stato individuato un filone che riguarda l’amore dei due prodi guerrieri Bradamante e Ruggero, che l’Autore celebra come capostipiti della dinastia degli Estensi. Accanto all’amore visto in tutte le sue manifestazioni (la tenerezza, la passione, il sospetto, la gelosia, la vendetta, la generosa abnegazione), troneggiano l’elemento magico e fantastico e quello più squisitamente epico, con nobili imprese, battaglie e duelli. Alla fine, dopo molte vicissitudini e peripezie, i due innamorati si ritroveranno e celebreranno il loro trionfale matrimonio. Pur nell’argomento circoscritto, sono presenti gli elementi che caratterizzano il poema del grande Autore, in primo luogo l’ironia, la dimensione fantastica, la grandiosità delle figure umane e dei forti sentimenti che muovono le loro imprese. Il lavoro, rielaborato con un dialogo in prosa, è disseminato qua e là delle ottave dell’Orlando furioso e sostenuto e commentato da effetti sonori e musiche rinascimentali e popolari eseguite dal vivo.