TEATRO

FRANCOBICINI

TEATRO FRANCOBICINI

Via del Cortone,35 - Perugia

info@teatrofrancobicini.it

Tel. 075-5736794
Cell. 333-3879119

DIRETTORE ARTISTICO
Mariella Chiarini

Pagina del teatro FrancoBicini

Google+


Iscrizione newsletter

Cartellone '19 - '20


Orario spettacoli:

I Sabati ore 21:15

Le Domeniche ore 17:15

 


5 Ottobre:

PARLA CON TE

Recital

con Giorgio Boccaccio
e la partecipazione di Antonella Jhada

 


 6 Ottobre:

IN VINO VERITAS

Teatro Canzone

Compagnia Jazz Glazz

 


12-13-19 Ottobre:

L'ANATRA ALL'ARANCIA

Vaudeville di Marc Gilbert Sauvajon

Compagnia Atto III
Regia di Gianfranco Battistini


26-27 Ottobre:

IMPRESSIONISMO: DALLE TELE ALLE NOTE!

Promenade attraverso l’Impressionismo musicale europeo di inizio ‘900

Debussy, Ravel, De Falla, Respighi
DUO CHARIGOT


2-3 Novembre:

QUESTIONE DI LINGUA

Klimax

cutura & spettacolo
Claudia Federica Petrella – Luca Varone


Dal 9 Novembre al 15 Dicembre

LE PILLOLE DI ERCOLE

commedia brillante in due atti di C.M. Hennequin e P. Bilhaud

Compagnia del Canguasto
Regia Mariella Chiarini


26 Dicembre ore 21:15

CHIARA GIUDICE E DAVID SOTGIU IN CONCERTO

con le più belle arie di:

Verdi, Puccini, Donizetti, Bellini e della canzone classica napoletana
Al pianoforte SABINA BELEI


Dal 4 Gennaio al 23 Febbraio

DONNACCE

Commedia in due atti di Gianni Clementi

Compagnia del Canguasto
Regia Mariella Chiarini


 

 


7-8 Marzo

UNA DONNA E' UNA DONNA

da “Pietra di pazienza ( Syngué Sabou )” di Atiq Rahimi Adattamento a cura di Silvia Bardascini e Angelo Edoardo Zigrino.

Teatro dei 90
Regia di Angelo Edoardo Zigrino


14-15-21-22 Marzo

MINCHIA, SIGNOR TENENTE!

Commedia di Antonio Grosso

Compagnia Le Voci di Dentro
Regia di Gianni Bevilacqua


28-29 Marzo

LA MUSICA IMMAGINATA

i solisti dei MICROLOGUS

Goffredo Degli Esposti e Gabriele Russo


4-5 Aprile

EURIDICE

di Jean Anouilh

Compagnia Al Castello
Regia di Claudio Pesaresi


18-19 Aprile

CHI HA INCASTRATO R.B.?

Giallo interattivo

a cura de “La Sarabanda Teatro


25-26 Aprile

Riflessi d'acqua

Viaggio nel mondo dell'acqua

di e con Mariella Chiarini.


9-10 Maggio

Acrobazie e Labirinti musicali

A Hand of Bridge

mini-opera si SAMUEL BARBER
Testo di G.Menotti


23-24 Maggio

L'UOMO CHE SOGNAVA GLI STRUZZI

Monologo teatrale
tratto dal libro omonimo di Bepi Vigna


Stagione 2016 2017

Stagione 2016 2017 (19)

Venerdì, 07 Luglio 2017 13:10

Bicini Summer

Scritto da

Bicini Summer

Giovedì 15 giugno ore 21,15

EUTERPAE ENSEMBLE MUSICALE presenta DONNE IN CANTO.
Fantasia di arie d'opera, operetta, musical, canzoni, in un'esplosione di costumi, coreografie e grande musica.
Con:
Francesca Bruni (soprano) - Tullia Mancinelli (soprano) Francesca Bruni (soprano) - Rachele Raggiotti (mezzo soprano) - Sabina Belei (pianoforte)
Direzione artistica e arrangiamenti: Alberto Bustos

Giovedì 22 giugno ore 21,15

Rosa profunda-dalla poesia al tango

Atmosfere che ci riportano all’amore primo per la terra, la poesia delle cose semplici che tutti sentiamo e vediamo, colori forti e accecanti di un panorama sudamericano, l’incanto dei suoni dello spagnolo il tutto “condito” con i ritmi del tango, dell’habanera, della zamba argentina sinuosi e seducenti. Un percorso che, sebbene lontano spazialmente e culturalmente, ci corteggia con un fiore eterno: la rosa e il colore dell’amore: il rosso;  e diventa subito “nostro”.


Le voci di Londra

Venerdì 30 giugno, alle ore 21, 15

Il romanzo di Simona Esposito, con prefazione di Gianni Maritati della redazione cultura TG1, edito da Cultura e Dintorni, cui seguirà un bel concerto di duetti e terzetti d'amore di Haendel, il musicista che è uno dei personaggi principali del romanzo. Le voci sono quelle dei cantanti lirici Cristina Castellani, Maria Grazia Pittavini e Alessandro Avona, accompagnati al cembalo da Sabina Belei. Ingresso libero

Loc.Bicini Summer n


copertina fronte 1


rosa profunda

Martedì, 14 Marzo 2017 15:40

Tofano e Ghita

Scritto da

La novella di“Tofano e Ghita” appartiene a quel gruppo numeroso e vario di novelle di Boccaccio, i cui casi, per lo più a fine lieto, non sono nobili e i cui eroi sono spregiudicati, non limitati da nessuna preoccupazione ultraterrena. Ghita è una delle tante donnette dai sensi desti e dalla mente pronta. Si ha qui un altro grande motivo del Decameron: la celebrazione dell’intelligenza alacre e dell’astuzia congiunta all’irrisione degli sciocchi e dei creduli. Questo motivo permette al Boccaccio di esaurire la descrizione della società del suo tempo in tutti i suoi aspetti, componendo una “commedia umana” nella quale, sottratto a fini provvidenziali e a volontà sovrumane, l’uomo appare abbandonato alle sue sole forze, mosso solo dai suoi appetiti, limitato solo dall’intelligenza dei suoi eventuali avversari.

Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 009
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 009
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 025
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 025
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 027
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 027
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 028
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 028
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 033
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 033
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 038
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 038
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 039
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 039
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 043
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 043
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 047
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 047
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 050
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 050
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 052
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 052
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 056
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 056
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 058
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 058
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 062
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 062
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 063
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 063
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 064
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 064
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 066
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 066
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 067
Spettacolo su Boccaccio-Canguasto-Mariella Chiarini-S.Anna-201 067
Lunedì, 06 Marzo 2017 08:39

Il cammino delle donne

Scritto da

mercoledì 8 marzo 2016, alle ore 19

L’ingresso è gratuito.

Il cammino delle donne: le conquiste delle donne che hanno cambiato l'Italia. Proiezione del video “La bella politica” promosso e realizzato dalla Provincia di Perugia

Donne Umbre nella Resistenza, a cura di Mariella Chiarini: un riflettore puntato sul prezioso, fondamentale contributo dato dalle nostre donne alla guerra di Liberazione. Il racconto di tante testimonianze di donne umbre che hanno vissuto da protagoniste la Resistenza emergendo dall'anonimato e divenendo soggetti storici finalmente visibili, nell'esperienza di sostegno e solidarietà offerta all'azione partigiana. Il tutto sarà corredato da musiche e canti sul tema.

Con la partecipazione di Federico Gili (fisarmonica), Salvatore Maffei (basso) Norberto Paolucci (chìtarra e voce), Marcello Ramadori (batteria)

L'incontro potrà concludersi con un piacevole momento di convivialità, previa prenotaz. entro martedì 7 marzo Tel. 3333879119. 

Sabato, 26 Novembre 2016 08:51

Velt l’Etrusco

Scritto da

venerdì 16 dicembre 2016, alle ore 21,00

L’ingresso è gratuito.

Velt l’Etrusco rievoca la storia di Auleste, il mitico fondatore di Perugia. La trama: due giovani si smarriscono all’interno del Pozzo etrusco a causa di un black out e vengono proiettati indietro nel tempo. Si ritrovano coinvolti in una cerimonia di investitura di un lucumone, il re- sacerdote dell’ antico popolo etrusco. La divinità, Voltumna, che parla attraverso la folgore, guida i candidati, interpretati da attori-lottatori, a battersi nell’arena per conquistare l’investitura regale, mentre le danzatrici, con le loro evoluzioni, intessono un ricamo multicolore fra le forze del cielo e della terra. Il giovane Auleste, dopo aver vinto alla lotta tutti gli avversari, guidato dal saggio e forte Velt, affronta la prova della folgore e ottiene l’illuminazione, diventando così il nuovo augure-fulgurator. La vittoria di Auleste sulla folgore simboleggia la vittoria della luce sulle tenebre, dell’eterno sul perituro, dell’intelligenza sul mero istinto, della sapienza sulla brutalità.

In Velt l’Etrusco la potenza della lotta agonistica si stringe in fraterna alleanza con la recitazione, con la musica e con la danza, dando vita ad una nuova forma d’arte, moderna ed immediata, profonda ed essenziale.

A.S.D Porta Sole - Cultura e sport

Mercoledì, 03 Agosto 2016 10:01

Il salotto lirico ..ricordi, sogni e nostalgie.

Scritto da

Alcuni dei testi più deliziosi della letteratura del primo '900, aprono quadri musicali nei queli vengono eseguiti brani della letteratura musicale più significativa del periodo. Autori quali Palazzeschi e Gozzano, tendono la mano a musicisti come Tosti, Gastaldon, Denza e Satie per accompagnarci in un breve viaggio nei luoghi di un tempo che fu...

Monica Colonna - soprano

Maria Grazia Pittavini - soprano

Francesco Marcacci - tenore

Alessandro Avona - basso

Linda Di Carlo - Pianoforte

con la partecipazione straordinaria di Mariella Chiarini

salotto_lirico_10
salotto_lirico_10
salotto_lirico_09
salotto_lirico_09
salotto_lirico_01
salotto_lirico_01
salotto_lirico_02
salotto_lirico_02
salotto_lirico_03
salotto_lirico_03
salotto_lirico_04
salotto_lirico_04
salotto_lirico_05
salotto_lirico_05
salotto_lirico_06
salotto_lirico_06
salotto_lirico_07
salotto_lirico_07
salotto_lirico_11
salotto_lirico_11
salotto_lirico_12
salotto_lirico_12
salotto_lirico_13
salotto_lirico_13
salotto_lirico_14
salotto_lirico_14
salotto_lirico_15
salotto_lirico_15
salotto_lirico_16
salotto_lirico_16
salotto_lirico_17
salotto_lirico_17
salotto_lirico_18
salotto_lirico_18
salotto_lirico_19
salotto_lirico_19
salotto_lirico_22
salotto_lirico_22
salotto_lirico_20
salotto_lirico_20
salotto_lirico_21
salotto_lirico_21
Mercoledì, 13 Luglio 2016 15:01

IL MAGGIO, I FIORI, LA ROSA, LA SPOSA

Scritto da

 GOFFREDO DEGLI ESPOSTI & COMPARI

I saltarelli e gli stornelli dell’Umbria per il mese dei fiori

Alla riscoperta della musica folk dell’Umbria, rivisitata in maniera divertente e divertita: è la musica “country” delle nostre campagne, la musica pop/rurale che parla di fiori, rose, amori e corteggiamenti, figlie da maritare e spose novelle. La ripropone un nuovo quartetto creato intorno alle zampogne e ai flauti di Goffredo Degli Esposti (Micrologus), insieme a Roberto Cecchetti, virtuoso di organetto, e la partecipazione speciale di Sara Marini, eclettica cantante di Gubbio. A loro si aggiunge Lorenzo Lolli, da Bevagna, giovanissimo cantante/tamburellista, per un’inedita fusione delle voci con gli strumenti tradizionali, il tutto sui ritmi incalzanti delle percussioni, all’insegna di una serata dedicata al “maggio” e al “saltarello” più arcaico.

Goffredo Degli Esposti & Compari

Goffredo Degli Esposti: zampogna, ciaramella, flauto e doppio flauto

Sara Marini: voce, timpene

Lorenzo Lolli: voce, cempene

Roberto Cecchetti: organetto

goffredo

Mercoledì, 13 Luglio 2016 15:00

Tarante e tarantelle

Scritto da

La rappresentazione della vita quotidiana, i riti di iniziazione che segnano le esperienze positive e altrettanto quelle negative. Suoni e canti si intrecciano per riproporre in maniera viscerale aspetti della gioia e del dolore. Accompagnati dalla danza e dai rispettivi balli il quartetto vi farà vivere un viaggio nelle culture musicali meridionali, dove ogni sentimento ha una colonna sonora.

Per l'Associazione Tarantarci suoneranno:

Pierluigi Serrapede - Voce, Chitarra battente, organetto, tamburi

Luca Petrilli- Voce, tamburi a cornice,castagnette

Roberto Leonardi- Violino,Bouzouki

Giuliano Chiosi-Chitarra.

Al ballo gli insegnanti e gli allievi dell'Associazione.

Tarante

Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:59

L’Avaro di Molière

Scritto da

Compagnia al Castello – Regia di Claudio Pesaresi.

Il tema de “L'avaro” di Moliere affonda le sue radici nell'antichità classica: quel teatro greco e romano che gli era stato familiare fin dai tempi dei suoi studi al collegio Clermont. I suoi antenati sono nel Pluto di Aristofane e nell' Aulularia di Plauto con parentele più recenti nel teatro rinascimentale italiano e nella commedia dell'arte. La sua raffigurazione dell'avaro è però quella di un soggetto classico rivisitato in chiave moderna e non è un caso, a mio avviso, che Moliere scelse per la stesura una prosa discorsiva invece dei versi alessandrini a cui il pubblico era abituato. L'avaro di Moliere risulta di una tale forza che da allora in poi il nome del protagonista, Arpagone, servirà per antonomasia a designare le persone afflitte dall'antichissimo vizio. Tuttavia, rispetto ai modelli classici, presenta sensibili differenze che, nella mia messa in scena, ho voluto evidenziare e mettere in risalto. Arpagone è infatti una figura viva, inquieta, sovente in contrasto con se stessa; il desiderio morboso di accumulare denaro è dominante in lui, ma non unico: l'esagerata preoccupazione dell'opinione altrui, la smania di fare bella figura, le sue velleità amorose che l'età non è riuscita a spegnere, sono alcuni degli aspetti messi in evidenza da episodi presenti nella commedia, che contrastano con il suo vizio dominante. E proprio in tali contrasti risiede l'umanità del personaggio che Moliere ha sottratto a tutte le convenzionali e semplicistiche stilizzazioni. (Claudio Pesaresi)

AVARO Molière

Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:58

Ricette d’amore

Scritto da

"RICETTE D'AMORE"

Una commedia di Cinzia Berni 

Compagnia Divieto di affissione - Regia di Franco Tuba

con Stefania Zuccari, Francesca Rinciari, Maria Antonia Bettili, Laura Pacini, Cristiano D'Alterio e con Gianni Zucchini, Matilde Zucchini, Giulia Lasorella aiuto regia: Daniele Ciprari

"Ricette d’amore” di Cinzia Berni è uno spaccato sul mondo femminile. Giulia, Irene e Susanna si riuniscono nella cucina di Silvia per preparare l’esame del corso di cucina che frequentano insieme. Parlano delle loro vite, dei loro sogni, di sentimenti, di sesso. Quattro donne, completamente diverse tra loro, che a causa di un incontro fortuito si ritroveranno in una storia d’amore che cambierà le loro vite. Divertenti equivoci e battute a ritmo serrato per una commedia frizzante ed ironica.

Note di Regia:

La lingua italiana comprende oltre 250mila parole, e tra esse “Amore” è tra le più usate nel linguaggio comune. Se ne parla di continuo, sull’amore si scrivono poesie, libri, messaggi… Eppure è difficile trovare una definizione che metta tutti d’accordo, forse perché ogni persona è unica e possiede un proprio concetto dell'amore. Il nostro modo di vivere le relazioni riflette chi siamo, i valori in cui crediamo, i nostri desideri. Per questo una delle domande che ci poniamo più frequentemente è: che cos'è l'amore? Perché, di fronte all’amore, siamo tutti vulnerabili e allora abbiamo bisogno di dare una definizione, una forma precisa a un sentimento per il quale, a volte, perdiamo addirittura il controllo. In ogni caso, nonostante tutte le nostre paure, continuiamo a innamorarci, a volte anche contro la nostra volontà; che sia semplice o complicato, sognato e agognato, scritto, cantato o recitato, l'amore è davvero qualcosa di inafferrabile. Quindi, quando lo trovate tenetevelo stretto... seguite le nostre ricette d'amore, perché: L'amore comunque vada...ti cambia la vita.

sabato 8 aprile SPETTACOLO DI BENEFICENZA in favore del Comitato per la Vita "Daniele Chianelli"
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
RICETTE AMORE
Mercoledì, 13 Luglio 2016 14:57

Se son rose, appassiranno

Scritto da

di e con Maurizio Marrani Improvvisazioni jazz e canzoni demenziali.

Dal riso al pianto: gli estremi si toccano, ma senza malizia. Maurizio Marrani, fonde i due ruoli che lo contraddistinguono: quello del pianista serio e quello dell’ umorista che diverte con le sue canzonidivagazioni inusuali, comiche. Un viaggio che segue un itinerario confuso, che passa per la sua canzone “La macchina pulita” per arrivare ad un “Round midnight” di Monk. Si sbaglia spesso strada e si torna indietro, facendo molte soste agli autogrill, ma sempre accompagnati dalla buona musica!

InizioIndietro12AvantiFine
Pagina 1 di 2