TEATRO

FRANCOBICINI

TEATRO FRANCOBICINI

Via del Cortone,35 - Perugia

info@teatrofrancobicini.it

Tel. 075-5736794
Cell. 333-3879119

DIRETTORE ARTISTICO
Mariella Chiarini

Pagina del teatro FrancoBicini

Google+


Iscrizione newsletter

Cartellone '19 - '20


Orario spettacoli:

I Sabati ore 21:15

Le Domeniche ore 17:15

 


5 Ottobre:

PARLA CON TE

Recital

con Giorgio Boccaccio
e la partecipazione di Antonella Jhada

 


 6 Ottobre:

IN VINO VERITAS

Teatro Canzone

Compagnia Jazz Glazz

 


12-13-19 Ottobre:

L'ANATRA ALL'ARANCIA

Vaudeville di Marc Gilbert Sauvajon

Compagnia Atto III
Regia di Gianfranco Battistini


26-27 Ottobre:

IMPRESSIONISMO: DALLE TELE ALLE NOTE!

Promenade attraverso l’Impressionismo musicale europeo di inizio ‘900

Debussy, Ravel, De Falla, Respighi
DUO CHARIGOT


2-3 Novembre:

QUESTIONE DI LINGUA

Klimax

cutura & spettacolo
Claudia Federica Petrella – Luca Varone


Dal 9 Novembre al 15 Dicembre

LE PILLOLE DI ERCOLE

commedia brillante in due atti di C.M. Hennequin e P. Bilhaud

Compagnia del Canguasto
Regia Mariella Chiarini


26 Dicembre ore 21:15

CHIARA GIUDICE E DAVID SOTGIU IN CONCERTO

con le più belle arie di:

Verdi, Puccini, Donizetti, Bellini e della canzone classica napoletana
Al pianoforte SABINA BELEI


Dal 4 Gennaio al 23 Febbraio

DONNACCE

Commedia in due atti di Gianni Clementi

Compagnia del Canguasto
Regia Mariella Chiarini


 

 


7-8 Marzo

UNA DONNA E' UNA DONNA

da “Pietra di pazienza ( Syngué Sabou )” di Atiq Rahimi Adattamento a cura di Silvia Bardascini e Angelo Edoardo Zigrino.

Teatro dei 90
Regia di Angelo Edoardo Zigrino


14-15-21-22 Marzo

MINCHIA, SIGNOR TENENTE!

Commedia di Antonio Grosso

Compagnia Le Voci di Dentro
Regia di Gianni Bevilacqua


28-29 Marzo

LA MUSICA IMMAGINATA

i solisti dei MICROLOGUS

Goffredo Degli Esposti e Gabriele Russo


4-5 Aprile

EURIDICE

di Jean Anouilh

Compagnia Al Castello
Regia di Claudio Pesaresi


18-19 Aprile

CHI HA INCASTRATO R.B.?

Giallo interattivo

a cura de “La Sarabanda Teatro


25-26 Aprile

Riflessi d'acqua

Viaggio nel mondo dell'acqua

di e con Mariella Chiarini.


9-10 Maggio

Acrobazie e Labirinti musicali

A Hand of Bridge

mini-opera si SAMUEL BARBER
Testo di G.Menotti


23-24 Maggio

L'UOMO CHE SOGNAVA GLI STRUZZI

Monologo teatrale
tratto dal libro omonimo di Bepi Vigna


Stagione 2017 2018

Stagione 2017 2018 (22)

Domenica, 20 Maggio 2018 22:28

Fidapa

Scritto da

VENERDÌ 8 giugno

fidepa


Sabato, 03 Marzo 2018 15:11

JAZZMEN AT WORK

Scritto da

PERUGIA BIGBAND - JAZZMEN AT WORK

Prove aperte al pubblico - ingresso libero.

19 marzo - 17 Aprile - 22 maggio ore 21,30 

La Perugia Big Band “in prova” al Teatro Bicini martedì 22 maggio ingresso libero per scoprire i “Jazzmen at Work”. Perugia, Marzo 2018 - “Scoprire l'inaspettato e sorprendersi. Fare esperienza diretta, de-costruire per guardare, ascoltare e capire, farsi condurre alla sostanza delle cose senza fermarsi alle apparenze. Tutto ciò gratis e comodamente seduti, carezzati dal velluto delle poltroncine in platea, cullati da quel tocco di eleganza che appartiene alle note sul palco.”

Questo è Jazzmen at work, ovvero jazzisti al lavoro: un'originale iniziativa nata da un'idea dell'Associazione Culturale Perugia Big Band e realizzata in collaborazione con il Teatro Franco Bicini, storico avamposto di peruginità con la Compagnia del Canguasto.

A partire da lunedi 19 marzo alle ore 21:30, tutti invitati alla prima prova aperta d'insieme della jazz orchestra cittadina. Un debutto che rischia di trasformarsi in un appuntamento fisso, per permettere a chiunque di assistere alle prove di alcuni concerti dell'orchestra del swingingrifo. Per il vasto pubblico di appassionati, interessati e curiosi, è un'occasione per essere presi per mano e accompagnati a “guardare dentro” gli arrangiamenti, analizzando e conoscendo più da vicino il lavoro dell'organico.

«Amiamo la ricerca, la sperimentazione, la nostra città, – esordisce Mariella Chiarini, direttrice creativa del Bicini – con la Perugia Big Band condividiamo una lunga storia di passione e qualità, ci è sembrato naturale inserire questo progetto nella programmazione del teatro e siamo lieti di offrirlo al pubblico dei nostri amici». Le fa eco Alberto Mommi,colonna portante e solista della PBB: «È un bellissimo stimolo portare la nostra musica all'interno di un importante punto di incontro della città, guidando il pubblico alla scoperta dei brani per vedere come battuta dopo battuta, frase dopo frase, rigo dopo rigo, l'iniziale incertezza lascia spazio a un'ordine via via maggiore e la magia prende vita...»

Osservare da vicino un'orchestra jazz di 20 elementi alle prese con il più genuino disordine creativo nell'estemporaneità di una “prova”, in un genere dove l'improvvisazione la fa da padrone, può suonare come un'esperienza un pizzico inconsueta, è vero. Per questo, il compito di fornire le coordinate per orientarsi concretamente e introdurre gli spettatori all'ascolto dei brani sarà quindi affidato a Massimo Morganti, trombonista, arrangiatore e direttore da tempo amico e collaboratore della PBB. «Durante la prova d'insieme potranno esserci interruzioni o ripetizioni, si corregge ciò che non funziona e si migliorano i passaggi più insidiosi. Si tratta di un'occasione unica per assistere dal vivo e supportare la preparazione di un jazz show, diventando testimoni dei momenti più autentici della sua creazione.»

Non sarà una vera e propria esibizione “finita”, caricata del valore simbolico di uno spettacolo, ma una performance più spontanea e informale, un'occasione di incontro con i musicisti delle diverse sezioni, dalle ance, agli ottoni, alla ritmica e ai cantanti.

Tutta la Perugia Big Band si mette quindi al lavoro su un nuovo progetto ma cambiando il punto di vista, non solo grazie alla specificità delle nuove orchestrazioni proposte (che spaziano dal jazz tradizionale a quello contemporaneo, anche cantato) o per l'evidente ricerca di affiatamento sul palco, è proprio crescente la confidenza con il pubblico, sempre più sorpreso e coinvolto.

Jazzmen at work risponde alla duplice esigenza PBB di consolidare e approfondire una relazione stabile con la città, in uno dei luoghi dell'acropoli che più di ogni altro sta in questi ultimi tempi dimostrando la sua vocazione di contenitore culturale e divulgatore dell'identità perugina.

Ma per l'ensemble (nato nel 1973 e costituitosi associazione culturale nel 2013) c'è anche la volontà di affermarsi come “laboratorio aperto” promotore di iniziative sul territorio. Svelando un volto “familiare” e umano, perfettibile e concreto. Metafora di relazioni autentiche e del bel vivere di una comunità. (mr)

COMUNICATO STAMPA

PBB jazzmen Maggio 2018

PBB ensemble

 

Venerdì, 26 Gennaio 2018 16:18

Un Dia De Fiesta

Scritto da

sator web

sator webprogramma

Domenica 25 febbraio ore 17.15

SATORDUO: Apprezzato da critica e pubblico per “...l’energia, la carica emotiva e il virtuosismo...” (Ibero Latin America Music Society, Londra) SatorDuo è internazionalmente riconosciuto come “...uno dei più entusiasmanti Duo oggi in Italia...” (Istituto Italiano di Cultura, Chicago).

Vincitore di molteplici concorsi (tra cui Concorso Internazionale “Le Note Sinfonie”, Concorso Nazionale “Riviera Etrusca”, Concorso Internazionale “Luigi Vitti”), SatorDuo ha tenuto concerti in Italia, Europa e Stati Uniti, collaborando con importanti Istituzioni quali la Roosvelt University di Chicago, l’Ambasciata dell’Uruguay presso la Santa Sede, l’IILAMS (Istituto Italo Ibero Latino Americano) di Roma, St. Mary Le Bow (Londra), l’Università della Tuscia di Viterbo, l’Ambasciata dell’Uruguay in Italia, St. John’s Waterloo (Londra), l’Ambasciata di Cuba in Italia, Fermi Lab di Chicago, Cedac Sardegna, ecc.

Nel 2013 viene pubblicato nei principali stores on line (iTunes, Amazon, Spotify, Deezer, ecc.) il cd omonimo che viene acquistato in Italia, Spagna, Olanda, Polonia, Germania, Ungheria, Belgio, Austria, Svezia, Grecia, Norvegia, Finlandia, Portogallo, Francia, Inghilterra, Svizzera, Turchia, Egitto, Giappone, Taiwan, Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Russia, Perù, Costa Rica, Messico, Paraguay, Brasile, Argentina, Cile, El Salvador, Guatemala, Filippine, Hong Kong, Honduras, Colombia e Malesia.

Compositori come Robert Hutmacher, Antonio Rossi, Danilo Guarino, Francesco Colasanto e Fernando Sulpizi hanno scritto opere dedicate al Duo che sono state registrate e pubblicate da Prendinota Edizioni Musicali e Discografiche, Hyperprism, Cdg-Next, Nota Records e Chiesa Nuova. Nel 2015 viene pubblicato per la “Nota Records” il nuovo cd dal titolo “SatorTango”. Il nuovo cd, dal titolo “Un Dia De Fiesta”, edito da Nota Records, è stato prubblicato nell’ottobre 2017 e sarà presentato in Italia, USA e Cina.

Recensioni

“...con la loro esecuzione intrisa di profonda musicalità ed esuberante virtuosismo SatorDuo ha
sintetizzato in maniera sublime lo spirito del tango…”
Daniel Ramada Piendibene, Ambasciatore dell’Uruguay, Vaticano.
“…I concerti di Londra offrono la possibilità di sperimentare l’energia, la carica emotiva e il
virtuosismo di SatorDuo…”
ILAMS, Iberian Latin American Music Society, Londra, Inghilterra.
“…I loro concerti sono intrisi del fuoco e della passione della musica latina: SatorDuo è uno dei
più elettrizzanti Duo oggi in Italia!...”
Italian Cultural Institute of Chicago, Chicago, USA.
“…Quanta passione, forza drammatica ed eleganza troviamo in questo talentuoso Duo
italiano!...”
Ernesto Cordero, compositore, San Juan, Puerto Rico.
“…Complimenti per la realizzazione e l’interpretazione delle mie composizioni, ho potuto
riascoltarle con una nuova e originale lettura grazie al gusto di due eccellenti musicisti…”
Daniele Di Bonaventura, bandoneonista e compositore, Italia.
“…Il pubblico è rimasto incantato dalla musica di questo meraviglioso Duo, il quale con le sue
interpretazioni ha onorato l’Ambasciata dell’Uruguay…”
Gustavo Alvarez, Ambasciatore dell’Uruguay, Roma, Italia.
“…un concerto bellissimo…”
Patricia Ynestroza, giornalista, Radio Vaticana, Città del Vaticano.
"…L'intento programmatico tramite un'approfondita ricerca filologica, la cura dei particolari
nell'esecuzione, la carica emotiva nell'interpretazione, rendono il SatorDuo già un punto di
riferimento nel repertorio specifico…."
Leonardo De Angelis, chitarrista e compositore, Roma, Italia.
“…eccitante, elettrizzante musica dalla Spagna e dal Sud America…”
What’s on Guide, Londra, Inghilterra

“…un’esecuzione di alto livello che ha riscosso un grande successo…a loro va la nostra più alta
stima e considerazione…”
Sylvia Irrazàbal, Responsabile attività culturali dell’IILA (Istituto Italo Latino Americano) e
dell’Ambasciata dell’Uruguay in Italia.
“…La musica che suonano è incantevole…”
Dan Shorer, Founder of U- Sophia, www.u-sophia.com, Tel Aviv, Israel.
“…Tutta la passione – e la struggente malinconia – del tango tradotte in musica sui ritmi
sincopati di una danza popolare diventata poesia…”
Olbia24, Olbia, Italia
“…La fusione e proiezione sonora di questi due ottimi strumentisti rende le esecuzioni oltre che
di pregevole livello artistico di un gusto musicale rigoroso e convincente….”
Claudio De Angelis, Chitarrista, Roma, Italia.
“…Artisti di altissimo livello…Il SatorDuo suona con passione e precisione, una combinazione
che ha profondamente impressionato ogni ascoltatore…”
Robert Hutmacher, compositore e direttore artistico di CN, Chicago, Usa.
“…Accoppiata vincente non solo per lo smalto esecutivo, ma anche per la scelta del
programma…”
Stefano Ragni, Pianista, Italia.
“…Un itinerario sonoro di grande suggestione, tra le incantevoli e struggenti melodie che
raccontano la passione, la nostalgia, l’impeto e la tenerezza – tra classici come la splendida
“Oblivion”, l’impetuosa “Adiós Nonino”, l’incalzante e icastica “Escualo” e infine
l’indimenticabile “Muerte del Angel” di Piazzolla, e gli originali “Preghiera” e “SatorTango”
dello stesso Paolo Castellani…”
La Nuova Sardegna, Italia.
“…Due musicisti di vero talento…”
Francesco Coalsanto, compositore, Italia.
“…Due grandi interpreti dell’anima rioplatense…”
Gastòn Lasarte, Ambasciatore dell’Uruguay in Italia
“…Programma straordinario…”
Perugiatoday, Perugia, Italia.

“…L'abilità e l'espressione degli artisti hanno conquistato fin dalle prime note l'uditorio, che si
è lasciato guidare alla scoperta di atmosfere intense evocate da appassionate esecuzioni…”
Gazzetta di Benevento, Benevento, Italia
“…Quello di Castellani è stato un violino che graffiava ed accarezzava contemporaneamente le
corde e il cuore mentre Di Giandomenico, con la sua chitarra, sembrava tracciare la via su cui la
musica si abbandonava, in una simbiosi che presto ha condotti i presenti a calorosi applausi che
hanno obbligato i musicisti a ripetuti bis…”
Eusapia Tarricone, Il Quaderno, Italia
“…Artisti straordinari dotati di una capacità interpretativa strabiliante ed emozionante,
Castellani e Di Giandomenico hanno reso indimenticabile la loro presenza al Festival dei
Saraceni. Fantastici…”
Cinzia Mela, Direttore Artistico del Festival dei Saraceni, Cuneo, Italia
“…lasciarsi trasportare dalle note del tango in un luogo senza tempo e senza spazio…questo è
quanto è successo nel concerto di SatorDuo…”
Il Sannio Teatri e Cultura, Italia
“…Musica eccellente…Applauditissimi…”
Il Giornale dell’Umbria, Italia.
“…un affascinante viaggio nella storia del Tango, attraverso la spirito nostalgico e la struggente
malinconia del “pensiero triste che si balla”…”
Caserta News, Italia.
“…Un'esibizione che ha entusiasmato i presenti…La perfetta scansione con cui i due
strumentisti sono soliti operare nel loro consolidato rapporto col pubblico ha reso agibile un bel
percorso storico all’interno della evoluzione di una danza che, dai malfamati quartieri di Buenos
Aires è approdata al raffinato prodotto del tango da concerto inaugurato da Astor Piazzolla….”
La Notizia Quotidiana, Italia.
“…Ritmando una corolla di tango, specialità e peculiarità della loro programmazione, SatorDuo
ha confermato la sua presenza con uno dei più riusciti concerti del crepuscolo…”
UmbriaLibera, Italia

SCARICA IL VOLANTINO

Venerdì, 26 Gennaio 2018 08:25

"Rossini" per tutti!

Scritto da

Sabato 24 Marzo ore 21.15
Domenica 25 marzo ore 17.15

Cocktail Frizzante di Soavità Musicali e Facezie verbali
Dedicato al grande Maestro Pesarese

Maria Grazia Pittavini - soprano

Alessandra Ongarello - contralto

Francesco Marcacci - tenore

Alessandro Avona - basso

Lucia Sorci - pianoforte

Leonardo Malà - letture

“Gioachino Rossini”
(1792 - 1868)
”Péchés de vieillesse”

Vol.I Album italiano
La Passeggiata quartetto
I Gondolieri quartetto
Vol.II Album français
Toast pour le Nouvel An quartetto a cappella
Vol.XIV Altri Pechées de vieillesse
Animali Parlanti del Giorno canone perpetuo
“Soirées musicales”
L’Orgia arietta a voce sola
Li Marinari duetto
La Danza tarantella napoletana a voce sola
La Regata Veneziana notturno a due voci
“Quartettini da camera”
Dall’Oriente l’Astro del Giorno
Ridiamo, Cantiamo
Il Carnevale di Venezia
“Opera”
Di tanti palpiti aria da Tancredi
La Calunnia aria da Il Barbiere di Siviglia
Zitto, zitto, piano, piano quartetto da Cenerentola

rossini web

Lunedì, 22 Gennaio 2018 14:01

La musica in scena

Scritto da

VENERDì 18 maggio ore 21:15

Spettacolo di immagini, cose e musica

Di e con Piergiovanni Domenighini

 

Abbiamo sempre cercato di raggiungere la “cosa”, ma ne abbiamo sempre trovato un’immagine, che sia quadro, statua, architettura. E la musica?
Dall’introduzione di esempi massimi delle arti raffigurative nella storia, all’esecuzione all’organo delle maggiori pagine della musica classica.

MUSICA IN SCENA

Giovedì, 18 Gennaio 2018 15:18

In piedi signori davanti ad una donna!

Scritto da

sabato 5 maggio ore 21:15

In piedi signori davanti ad una donna!

Melologo di e con Elena Barera

Chitarra Sandro Lazzeri con la collaborazione di AGIMUS

Più che un titolo è un modo come un altro per attirare l'attenzione sulle problematiche femminili dei nostri giorni.
Elena accompagnata dal maestro Sandro Lazzeri
Coglie questa opportunità per esprimere attraverso monologhi e canzoni lo stato d'animo di una donna che sogna un mondo come spazio neutro dove uomo e donna si incontrano nel rispetto reciproco cosa che spesso non si riscontra
L'ironia a volte amara a volte sarcastica o semplicemente delirante, vuole affondare le unghie nel problema di come si vorrebbe essere e invece si è .
Lo spettacolo scivola sulle note di vari maestri:
Da il valzer della toppa di Pier Pasolini al monologo della traviata con brani di Petrolini da Chico Barque a Marcello Cirillocon testi da Elena Berera a Piero castellacci insomma una sinergia insolita di visioni e poesia come la prosa che da il titolo allo spettacolo di anonimo o attribuito W. Shakespeare Elena esprime con sensualità e ironia queste arti toccando il tutto con rispetto e gratitudine

 

Venerdì, 01 Dicembre 2017 14:59

ODICòN VOCAL QUARTET

Scritto da

15 giugno ore 21:15

“El canto entre las cuerdas”

Locandina Bicini 15 giugno 18

ODICòN VOCAL QUARTET

Maria Grazia Pittavini  soprano
Alessandra Ongarello   contralto
Francesco Marcacci   tenore
Alessandro Avona   basso

CHITARRA CLASSICA
Maristella FocaroliIMG 20170817 WA0003

Martedì, 28 Novembre 2017 14:12

Camera a ore

Scritto da

 

Commedia brillante in tre atti di Fritz Wempner da "Kein Auskommen mit dem Einkommen"- Compagnia del Canguasto - Regia di Mariella Chiarini

In questa godibilissima commedia, ambientata a Perugia, marito e moglie, pensionati, per arrotondare le magre entrate delle loro mensilità, decidono di affittare una camera della loro casa. Ma lui, vuole affittarla ad una donna, lei, gelosa, preferisce in casa un uomo. Da qui, si susseguono sorprese e colpi di scena che trasferiscono improvvisamente una banale situazione della quotidianità su un piano surreale. Anziché uno, in casa si ritrovano due ospiti che ignorano l’uno la presenza dell’altro: Lisa, ragazza vivace, disinvolta, caparbia, ma anche pronta ad abbandonarsi ai sentimenti veri; Claudio, giovane sensibile e romantico, ma anche intraprendente, alla ricerca della propria autonomia e affermazione. Pur essendo una commedia che ricerca l’effetto nelle situazioni, non trascura di tratteggiare il carattere dei personaggi. Com’è ovvio, alla fine il gioco si scopre: azioni, reazioni, nuove scoperte da parte dei giovani, riguardanti i rispettivi genitori. Ma su tutto, dopo tanti contrasti e titubanze, l’amore trionfa e vince ogni resistenza.

Fotografia Marco Tuteri Perugia

_BAB6681
_BAB6681
_BAB6693
_BAB6693
_BAB6697
_BAB6697
_BAB6704
_BAB6704
_BAB6717
_BAB6717
_BAB6720
_BAB6720
_BAB6722
_BAB6722
_BAB6723
_BAB6723
_BAB6724
_BAB6724
_BAB6730
_BAB6730
_BAB6757
_BAB6757
_BAB6798
_BAB6798
_BAB6819
_BAB6819
_BAB6823
_BAB6823
_BAB6825
_BAB6825
_BAB6827
_BAB6827
_BAB6834
_BAB6834
_BAB6850
_BAB6850
_BAB6863
_BAB6863
_BAB6869
_BAB6869
_BAB6882
_BAB6882
_BAB6903
_BAB6903
_BAB6923
_BAB6923
_BAB6944
_BAB6944
_BAB6947
_BAB6947
_BAB6951
_BAB6951
_BAB6971
_BAB6971
_BAB6972
_BAB6972
_BAB6996
_BAB6996
_BAB7003
_BAB7003
_BAB7016
_BAB7016
_BAB7017
_BAB7017
_BAB7025
_BAB7025
_BAB7062
_BAB7062
_BAB7067
_BAB7067
_BAB7079
_BAB7079
_BAB7084
_BAB7084
Martedì, 11 Luglio 2017 13:35

CHOCOLAT

Scritto da

13 - 14 ottobre ore 21:15

cioco1

liberamente ispirato a Chocolat di Joanne Harris e all'omonimo film di L.Hallström

Reduce dal grande successo nei maggiori Festival italiani

con premi e riconoscimenti ricevuti ovunque

e dai successi internazionali

drammaturgia e Regia

Roberta Costantini

aiuto regia

Marco Marino

lo spettacolo ha rappresentato L'italia ai Festival Internazionali di 

„TALIZMAN SUKCESU” 2016 Bielsko-Biala – POLONIA

Marche en Famenne - Les Estivades 2015 - Belgio

Marrakech 2013 - Marocco

Namur 2013 - Belgio

con

Alessandro Acquista - Amelia Cimmino - Angelo De Clemente – Barbara Pagliari – Claudia Casale - Concetta Zaira Gagliano -  Elisabetta Lisi - Fabrizio Pace - Francesca Ferrara - Roberta Costantini

foto di Teresa Rotondo

Sinossi

Durante la Quaresima, un candido villaggio, stretto attorno al campanile, si ritrova stordito quando arriva improvvisamente una straniera che apre una cioccolateria, proprio durante il periodo del sacro digiuno quaresimale. La donna è sospinta da un misterioso vento e conforta i clienti offrendo loro cioccolatini come amuleti, mentre effluvi di cacao, diffuso dal vento, si propagano in tutto il paese.La cioccolata della straniera, con la sua bonaria invadenza, non dovrebbe arrecare disturbo alcuno, ma l'ordine granitico, tranquillo del paesino subisce scossoni.....Lo spettacolo è l'apologo dell'imposizione dei costumi dietro la maschera della fede e della devozione, e del bisogno istintivo, umano di ricorrere a liberatorie gocce di cioccolata.Il cibo dei golosi resta la metafora delle scorpacciate gustose e schiette, dei sentimenti fra gli uomini che non obbediscono a convenzioni o stilemi.

Note di regia

In CHOCOLAT la regia utilizza un linguaggio simbolico ed essenziale e attribuisce una consistenza corporea alla musica e alle luci, a pari diritto con l’attore che trasforma gli oggetti di scena creando atmosfere e suggestioni. In CHOCOLAT la regia utilizza un linguaggio simbolico ed essenziale e attribuisce una consistenza corporea alla musica e alle luci, a pari diritto con l’attore che trasforma gli oggetti di scena creando atmosfere e suggestioni. Affida soprattutto al movimento e al forte rigore compositivo l’efficacia della comunicazione teatrale, mettendo in scena una rappresentazione visiva costruita sul gesto, il ritmo e la precisione del corale.

La Compagnia

La Compagnia Teatrale Costellazione dal 2005 ad oggi ha avuto l'onore di ricevere ben 82 Premi nazionali e di rappresentare, con grande successo, l'Italia in ben 11 Festival Internazionali che si sono svolti in 10 Paesi del mondo: dalla Finlandia alla Macedonia, dalla Francia al Marocco, dal Canada alla Corea del Sud, dalla Lituania al Belgio, dalla Repubblica Ceca alla Polonia.

choco1
choco1
choco2
choco2
choco3
choco3
choco4
choco4
choco5
choco5
Martedì, 11 Luglio 2017 13:13

SULL'APPENNINO DEGLI INCANTI

Scritto da

SULL'APPENNINO DEGLI INCANTI

11 maggio

Massimo Liberatori e La Società dei  Musici.

Un cantastorie va sulle orme del Guerin Meschino, fin su dalla Sibilla e canta la sua metafora viaggiando tra storie di odio e santità, tra il generale Annibale e il frate Francesco, tra il mitico serpente regolo, i  briganti e i pastori transumanti.

InizioIndietro12AvantiFine
Pagina 1 di 2